Variante valico Spezia, stop a contratto

Si ferma, di nuovo, il cantiere per il terzo lotto della Variante Aurelia alla Spezia. Lo rendno noti Cgil, Cisl e Uil in una conferenza stampa. La ditta appaltatrice è la Toto Costruzioni di Chieti che, a quanto comunicato ai sindacati "ha deciso di rescindere il contratto con l'appaltante Anas, tramite il tribunale di Roma, per gravi inadempienze". L'opera, progettata negli anni Novanta e che si trascina da oltre dieci anni dopo il fallimento di una prima impresa, è fondamentale per i collegamenti anche con il porto spezzino e vale 120 milioni di euro, cui si aggiungono circa 50 milioni di euro richiesti per le varianti progettuali al centro del contendere. "Il cantiere è circa al 40%. Era stato trovato un accordo per proseguire i lavori sulle opere esterne, sino a quando non ci fosse stata la quadra sulle varianti" ricordano Cgil, Cisl, Uil. La prospettiva ora è una nuova gara di appalto. C'è poi il problema occupazionale, con circa 80 lavoratori che "saranno licenziati.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Citta della Spezia
  2. Citta della Spezia
  3. Il Tirreno
  4. La Voce Apuana
  5. Primocanale.it

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Monterosso al Mare

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...